Sezione ANIMALI

Consulenze /persi / mercatino

stefanialiguoro
21 giu 2018

Dove staranno i vostri animali quest'estate?

2 commenti

Li porterete con voi, li affiderete a qualche amico/parente o vi rivolgerete a pensioni che possano occuparsi di loro? Raccontatemi!

Michele Polito
22 giu 2018

Andando in vacanza in Puglia abbiamo optato per una pensione, abbiamo girato tanto per trovarne una con gabbie dignitose, a costi ragionevoli, alcune usano gabbie minuscole. Capisco che sarà una sofferenza per il mio micio ma portarlo in macchina con 10 ore di viaggio e tenerlo in un residence penso sarebbe peggio. Lasciarlo a Milano in casa lo farei se avessi parenti o amici da coinvolgere, ma sono tutti in ferie e non mi fido a lasciare chiavi ad uno sconosciuto. Come preparare il micio al periodo di "detenzione"?

stefanialiguoro
22 giu 2018Ultima modifica: 22 giu 2018

Se non si hanno alternative posso comprendere la scelta di una pensione. Occorre accertarsi che le persone che la gestiscono siano amanti di animali e non solo amanti del "dio danaro" oltre a verificare che siano trattati dignitosamente in spazi adeguati.

Per preparare i nostri pelosi a questi periodi consiglio di rassicurarlì con frasi e parole che diano loro la tranquillità che si tratta di un periodo limitato e che presto-meglio indicare la data precisa-sarete nuovamente con loro e inviate loro mentalmente immagini di quando tornerete e li coccolate immaginandoli nei loro posti preferiti in casa e felici.Consiglio di iniziare questa pratica almeno una settimana prima della partenza, per qualche minuto al giorno connettendosi dal vostro al loro cuore in uno spazio di tranquillità e pace mentale.

Gli animali comprendono noi soprattutto attraverso immagini inviate da noi a loro mentalmente. NeI prossimi post approfondiro'meglio questo aspetto. Buona comunicazione! ☺

I post più recenti
  • Silvia Bianco
    30 dic 2018

    Bellissimo post di Alessia Gargani, che condivido con voi. I nostri amici a a zampe hanno sempre bisogno di noi...l'importante è esserci,sempre! BOTTI Leggo numerosi post in questi giorni che danno indicazioni su come proteggere i nostri animali durante la notte di Capodanno (ma non solo, purtroppo!). Credo che tutti oramai sappiano che è sconsigliato lasciarli da soli, e non voglio nemmeno commentare la terrificante indicazione di rinchiuderli in un kennel… lo considero un comportamento criminale con potenziali conseguenze devastanti. Ok sul cercare di attutire suoni e luci provenienti dall'esterno in tutti i modi possibili. Ok allestire (preparata e proposta al cane nei giorni precedenti) una sorta di tana con oggetti familiari. Ottimo l'utilizzo di integratori naturali, e nei casi più gravi, farmaci prescritti ad hoc dal veterinario (NO ACEPROMAZINA)...e non insorgete, perché moltissimi animali muoiono per reazioni di panico come quelle legate ai botti, soprattutto se animali anziani o in condizioni fisiche compromesse (es. cardiopatie). Ma la cosa che leggo ovunque e che definire "anacronistica" è un eufemismo, è che non devono essere confortati e coccolati. Sebbene quando iniziai i miei studi (quasi 20 anni fa) ancora questa cosa da qualche parte si sentiva, oramai è stata da tempo assolutamente screditata. Qualcuno mi dirà "rinforzi"! E io rispondo che si rinforzano i comportamenti e non le emozioni, e tutto quello di apparentemente folle che l'animale fa in quelle maledette ore è determinato da un'emozione potente: la paura ancestrale, atavica, primordiale di qualcosa di incomprensibile ed in grado (per l'animale) di mettere a repentaglio la propria vita...quindi stare a parlare di rinforzi mi pare assolutamente fuori luogo, inutile e crudele. Inoltre, come si ci fosse bisogno di spiegare scientificamente che un abbraccio consola da sofferenza e paura, le reazioni legate alla paura sono conseguenti all'attivazione dell'amigdala, una piccola parte del cervello "antico" che produce noradrenalina, che poi è in gran parte responsabile di tutte le reazioni fobiche osservate. La coccola, l'abbraccio, il contatto fisico amoroso inducono invece la produzione di OSSITOCINA, un ormone che è in grado di antagonizzare gli effetti della noradrenalina. In pratica è un antidoto alla paura stessa. Per cui non esitate a confortare in ogni modo possibile il vostro animale e rinunciate, se potete, ad una serata mondana, perché lui avrà davvero bisogno di voi! � �
  • stefanialiguoro
    2 ott 2018

    http://www.stefanialiguoro.com/il-5-ottobre-al-mandala-parliamo-di-evoluzione-e-comunicazione-con-gli-animali/ Il 5 ottobre al Mandala parliamo di Evoluzione e Comunicazione con gli Animali Comunicare ed Evolversi con gli Anima-li domestici venerdì 5 ottobre dalle ore 20:30 alle 22:00 presso Il Mandala Via Passo Buole, 6 – 20135 -Milano Per chi riconosce il valore animico degli Animali, al servizio dell’evoluzione dell’essere umano…una nuova visione di collaborazione profonda e sottile con i nostri animali domestici… per crescere insieme. In questo approccio viene riconosciuto il Metodo del Rispecchiamento in cui l’animale in profonda connessione con noi rispecchia esattamente le nostre dinamiche emozionali e ce le mostra con comportamenti alterati o disagi fisici. � �Abbiamo l’opportunita‘ di renderci coscienti di parti di noi che nascondiamo e di cui non siamo consapevoli attraverso uno specchio pulito e amorevole con cui e’ possibile collaborare quotidianamente. E’ indispensabile la voglia e l’impegno del compagno umano di volersi osservare profondamente e lavorare attivamente sulle proprie dinamiche emozionali. � � Se restiamo in ascolto, i nostri animali ci passano informazioni davvero interessanti e sono totalmente presenti ad ogni qualita’ vibrazionale di cui siamo fatti e che ci circonda. Sono dei veri e propri complici energetici che supportano il nostro viaggio e ci aiutano a riscoprire qualita’ ancestrali e sottili in noi che abbiamo bisogno di risentire in modo puro e incondizionato per riequilibrare il nostro sistema corpo-mente. Anche noi umani forniamo loro un servizio di evoluzione. Stando in stretto contatto con l’essere umano, il compagno animale ha la possibilita’ di crescere parallelamente a noi, ogni passo in avanti che compiamo, avra’ effetto anche su di lui. E’ pura magia! In questa serata verranno spiegati i principi su cui si basa la comunicazione con i nostri animali e presentato un ciclo di 4 incontri dove verra’ approfondito il rapporto uomo-animale. venerdì 5 ottobre dalle ore 20:30 alle 22:00 Per conoscere le date degli incontri: http://www.stefanialiguoro.com/agenda/ Stefania Liguoro 320.8446910 stefanialiguoro@gmail.com Presso : Centro Associazione Il Mandala Via Passo Buole 6 Milano Segr. 0239844009 – cell. 3382215491 www.ilmandala.com – walter@ilmandala.c
  • stefanialiguoro
    1 set 2018

    Etologia Cognitiva - Intervista a Mark Beckoff Buongiorno a tutti! E bentornati dalle vacanze! Spero stiate bene voi e i vostri compagni pelosi... Vi segnalo questo interessantissimo video/intervista a Mark Beckoff , scienziato di portata internazionale il cui campo di studio preferenziale e' l'etologia cognitiva. Buona visione!

© 2018 - 2023 by BovisAttiva. Created with Wix.com